QUOTE CONSORTILI MANIPOLATE – Trovate le prime prove

di Giancarlo Perini

Il sospetto che le quote consortili poste a carico dei consorziati fossero manipolate a vantaggio del “Gruppo” dominante è stato sollevato molte volte negli anni da molti consorziati.

Le nostre recenti considerazioni sull’insolente attribuzione dei coefficienti più basse dei “Terreni inedificabili” della Pevero Golf hanno dimostrato come sia facile distribuire le quote a svantaggio dei piccoli consorziati, sudditi prima del principe, poi dell’americano e, se le cose non cambiano, prossimamente dell’emiro (magari a sua insaputa, giacché troppo spesso i servi sciocchi sono più realisti del re).

Ecco una prima prova documentale.

Si trova in un aggiornamento dell’1 settembre 1986 dello studio datato 19maggio 1986 “e presentato al Comitato Finanziario il 29.5.86.” Rispetto alla prima edizione, la proposta in esame riporta un aggiornamento delle tipologie e dei rispettivi coefficienti……

Il documento, agli atti del Consorzio così conclude:

«Con il nuovo metodo, al “Gruppo” (Lotti; Alberghi; Fabbr. Comm.li – Ind.li), verrebbe a gravare un importo complessivo di quote pari a lire 1.546 milioni circa, contro lire 1.761 milioni circa addebitati nel 1986, con una riduzione complessiva del 12,2% circa.»

La nostra indagine su altre “deformazioni” e vizi del calcolo delle tarature a danni dei mille piccoli consorziati continua. Di alcune risultanze potremo tuttavia informare i consorziati solo dopo l’avvio di azioni legali.

I consorziati interessati ad avere copia dell’intero documento in formato PDF possono richiederlo a: info@giancarloperini.com

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

* Copy this password:

* Type or paste password here:

16,879 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress