MANIPOLAZIONE CARATURE. IL CDA DEL CONSORZIO SE NE FREGA

Pubblichiamo di seguito il contenuto della diffida ad adempiere trasmessa dal nostro legale, Avv. Paolo Dau, al CDA e al direttore generale del Consorzio in tema di carature e di relativo accesso agli atti lo scorso 23 marzo. Il ragionevole termine di 15 giorni richiesto è stato ampiamente superato ma non abbiamo avuto il piacere di ricevere alcuna risposta.
Non riteniamo necessario aggiungere alcun commento.
Solo un piccolo suggerimento. Prima di pagare qualsiasi quota i consorziati richiedano copia dell’intero piano di riparto delle spese addebitate sia dal Consorzio sia dalla Servizi Consortili Spa.
Oggetto: APICS (Associazione proprietari di immobili in Costa Smeralda)/Consorzio Costa Smeralda.

Diffida ad adempiere
L’associazione APICS, in persona del Presidente Dott. Giancarlo Perini e del Segretario Signor Lorenzo Camillo, ha dato incarico a Questo Studio di significare quanto segue.
A seguito di una prima serie di analisi e verifiche delle tabelle di ripartizione delle spese poste a carico dei consorziati, l’Associazione mia Assistita ha ragione di ritenere che le carature calcolate e applicate sia in fase di assemblea sia di addebito degli oneri ai consorziati, non corrispondano puntualmente (per periodi di annualità) alla situazione reale ed effettiva (da voi rilevata o rilevabile in tempi utili) delle proprietà dei consorziati-tutti nella loro evoluzione nel tempo.
Se si bada, in particolare, alla crescita di volumetrie e superfici di alcuni grandi alberghi (a titolo esemplificativo e non esaustivo, si citano: Cala di Volpe, Hotel Cervo e Hotel Pitrizza) di cui sono ben note le recenti espansioni e varianti, si constata che nessuna variazione risulta nelle tabelle relative al calcolo delle carature per gli anni del 2010 e del 2014 da voi fornire.
In attesa di ottenere una completa documentazione relativa alla determinazione delle quote dovute dai consorziati per il periodo 2004 – 2013 (preferibilmente in un formato Excel che permetta di effettuare analisi, verifiche e confronti tra dati omogenei), insieme alla tabella relativa all’ultimo esercizio, si richiede formalmente la Vs. immediata iniziativa, al fine di porre in essere, entro giorni 15 dalla data di ricevimento di questa comunicazione, i seguenti adempimenti:
Verifica dello stato di aggiornamento del patrimonio che rientra nell’ambito del Consorzio:
Verifica della corrispondenza delle carature al patrimonio, alla luce di tutti i dati potenzialmente disponibili.
Correzione delle tabelle relative alle carature relativamente agli anni dal 2004 al 2014.
Correzione delle tabelle relative al riparto delle quote a carico dei consorziati relativamente agli anni 2004-2014.
Con preghiera di volere inviare, presso Questo Studio, una relazione documentale relativa alle Vs, risultanze.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

* Copy this password:

* Type or paste password here:

16,117 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress