Asfalti strade Costa Smeralda

Chi decide quali strade hanno bisogno di essere ri-asfaltate in Costa Smeralda e quali invece possono restare in condizioni peggiori? Con quali criteri e quali priorità?

La domanda s’impone a chi si sorprende nel vedere stendere un sottile velo di bitume come si è fatto a Cala Granu in questi giorni, o l’anno scorso verso Cala del Faro.

Tanto più che ci sono altri lavori di asfalto ben più urgenti, come le isole ecologiche in terra battuta, le stradine dietro Piazzetta del Clipper, i tornanti di Liscia di Vacca, la discesa al Sottopiazza di Porto Cervo, e così via elencando.

Discesa a sottopiazza Porto Cervo

Isola ecologica in terra battuta

Sebbene i costi sono addebitati puntualmente ai consorziati, gli interventi sono decisi da un caposervizio della Servizi Consortili Costa Smeralda, di propria iniziativa e senza nessuna richiesta o approvazione del nostro Consorzio Costa Smeralda e ci si chiede (ci si deve chiedere) qual’è il ruolo (e la responsabilità) del CDA del Consorzio stesso, del suo Direttore Generale, dei suoi revisori dei conti e della società di auditing che oltre a vedere la formalità di rendiconti e bilanci dovrebbe verificare la legittimità delle spese effettuate. In altre parole quale legale rappresentante o consigliere/direttore con poteri di spesa e di firma approva e avvalla ogni impegno di spesa, assumendosene la responsabilità.

Qualcuno ha scritto oggi che dove c’è onestà c’è trasparenza, il che potrebbe voler dire che dove non c’è trasparenza non c’è onestà o perlomeno c’è qualcosa da nascondere.

Forse che non tocca affatto al Consorzio curare la manutenzione di quelle strade da anni pubbliche e aperte al pubblico? Ci vorrebbe un po’ di chiarezza e trasparenza. Non vi pare?

Riguardo alla Piazzetta del Clipper ed il ripristino del guardrail malamente rattoppato dei tornanti di Abbiadori, il nostro Consorzio Costa Smeralda, trattandosi di terreni e strade fuori Consorzio, risponderà come da suo consuetudine “Non è di nostra competenza” e se ne lava comodamente le mani, per avere un impiccio in meno.

Strada dietro Piazzetta del Clipper

Ma tutto il territorio dentro ed attiguo quello del Consorzi è di competenza del Consorzio, anche se non direttamente di sua competenza finanziaria, ma almeno dovrebbe tempestare di telefonate a chi compete fare e pagare i lavori di manutenzione, ANAS, Comune, Provincia oppure il lottizzante, fintantoché non vengono realizzati, per il bene della Costa Smeralda.

Così il Consorzio si renderebbe attivo nell’eliminare ogni traccia di degrado che danneggia l’immagine del Consorzio e della Costa Smeralda in generale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

* Copy this password:

* Type or paste password here:

16,624 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress